Category: Chi Siamo
12 Settembre 2020 - 17:25, by , in Comitato Regionale, Homepage, News Dalla Regione, Slider_notizie, Comments off

Domenica 27 settembre dalle ore 17:00 alle 18:30 si terrà un incontro formativo della durata di 90 minuti per tutti i tecnici di qualsiasi disciplina della regione Umbria.

Le attività didattiche saranno tenute dai componenti della Direzione Nazionale della SFDS, con la partecipazione ed il supporto dei Direttori Regionali della SFDS.

Le adesioni devono pervenire mercoledì 23 settembre 2020

Per tutte le informazioni contattare il responsabile tecnico regionale Claudio Proietti al n. 3397035303

17 Agosto 2020 - 16:30, by , in Comitato Regionale, Homepage, News Dalla Regione, Slider_notizie, Slider_principale, Comments off

Il CONI ha stabilito di autorizzare i propri Comitati territoriali a destinare, per l'anno 2020, una quota del proprio patrimonio netto. Tale somma sarà destinata esclusivamente a sostegno della ripresa delle attività sportive della Regione Umbria sotto forma di contributi alle ASD ed SSD affilitate alle FSN, DSA ed EPS regolarmente iscritte nel registro del CONI.

SI PRECISA CHE LE CATEGORIE DI CONTRIBUTI PREVISTI (SOSTEGNO ATTIVITA' GIOVANILE E CONTRIBUTI FINALIZZATI AL PAGAMENTO DI UTENZE ETC) SONO DA CONSIDERARSI ALTERNATIVE.

La somma messa a disposizione ammonta a 150 mila euro.

Le domande dovranno pervenire entro le ore 12.00 del giorno 30 agosto 2020.

BANDO

DOMANDA

6 Luglio 2020 - 15:48, by , in Comitato Regionale, Homepage, News Dalla Regione, Slider_notizie, Slider_principale, Comments off

La presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, ha firmato in data odierna l’Ordinanza nr.37 che prevede, nell’ambito del misure per la prevenzione e gestione dell'emergenza epidemiologica da Covid 19, la ripresa degli sport da contatto e squadra a decorrere dall’8 luglio 2020.A decorrere dall’8 luglio – si legge nel provvedimento - è consentita la ripresa degli sport di contatto e squadra nel rispetto rigoroso delle linee guida approvate in data 25 giugno 2020 dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome per la ripresa degli sport di contatto.

Ordinanza nr.37

16 Giugno 2020 - 15:39, by , in Comitato Regionale, News Dalla Regione, Slider_notizie, Comments off

Al fine di assicurare un ulteriore sostegno all’attività sportiva di base, l’Ufficio per lo Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri mette a disposizione delle Associazioni Sportive Dilettantistiche e delle Società Sportive Dilettantistiche dei finanziamenti a fondo perduto da attribuire secondo i criteri e le modalità di seguito elencate.La copertura dei fondi da assegnare ai beneficiari è tratta delle seguenti fonti di finanziamento:1. 10.086.409,00 a carico del Fondo istituito ai sensi dell’art. 13, comma 5 del D.L. 12 luglio 2018, n. 87;2. 40.000.000,00 di euro a carico del Fondo istituito ai sensi dell’art. 217 del D.L. 19 maggio 2020, n. 34;La presentazione delle istanze di pagamento avverrà esclusivamente attraverso l’utilizzo di una piattaforma WEB appositamente realizzata dall’Ufficio per lo Sport e raggiungibile all’indirizzo www.sport.governo.it

Criteri per l'accesso ai finanziamenti

Criteri per il contributo a fondo perduto

6 Aprile 2020 - 18:19, by , in Comitato Regionale, New FIDS, News Dalla Regione, Slider_notizie, Comments off

È stato emanato il Decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze, di concerto con il Ministro per le Politiche giovanili e lo Sport, sulla base del quale sono definite le modalità di presentazione delle domande a Sport e Salute per ricevere l’indennità di 600 euro prevista dal Decreto Legge “Cura Italia” per il mese di marzo 2020 a favore dei collaboratori sportivi (art. 96, decreto-legge 17 marzo 2020, n.18).

Possono richiedere l’indennità i titolari di rapporti di collaborazione, già in essere alla data del 23 febbraio 2020 e ancora pendenti al 17 marzo 2020, data di entrata in vigore del Decreto Legge “Cura Italia”. È inoltre espressamente prevista una priorità per i collaboratori sportivi che nel periodo d’imposta 2019 non abbiano percepito compensi superiori a 10.000 euro complessivi.

Possono accedere all’indennità i lavoratori titolari di un rapporto di collaborazione ai sensi dell’art. 67, comma 1, lettera m), del D.P.R. 22 dicembre 1986 n. 917, che possiedano i seguenti requisiti:

non devono rientrare nell’ambito di applicazione dell’art. 27 del Decreto Legge “Cura Italia”;
non devono aver percepito altro reddito da lavoro per il mese di marzo 2020;
non devono aver percepito, nel mese di marzo 2020, il Reddito di Cittadinanza;
non possono cumulare l’indennità con le altre prestazioni e indennità di cui agli articoli 19, 20, 21, 22, 27, 28, 29, 30, 38 e 44 del Decreto Legge “Cura Italia”.

Il rapporto di collaborazione per cui si presenterà la domanda:

deve essere con Federazioni Sportive Nazionali, Enti di Promozione Sportiva, Discipline Sportive Associate nonché con Società e Associazioni Sportive Dilettantistiche; si sottolinea che le Società e Associazioni Sportive Dilettantistiche devono essere iscritte, alla data di entrata in vigore del Decreto Legge “Cura Italia”, nel Registro delle Associazioni e Società Sportive Dilettantistiche tenuto dal CONI e che gli Organismi Sportivi devono essere riconosciuti, ai fini sportivi, dal CONI;
doveva esistere già alla data del 23 febbraio 2020 ed essere in corso alla data del 17 marzo 2020 (data di entrata in vigore del Decreto Legge “Cura Italia”);
non deve rientrare nell’ambito di applicazione dell’art. 27 del Decreto Legge 17 marzo 2020, n. 18 (liberi professionisti titolari di Partita Iva attiva alla data del 23 febbraio 2020 e lavoratori titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa attivi alla medesima data, iscritti alla Gestione Separata INPS di cui all'articolo 2, comma 26, della legge 8 agosto 1995, n. 335).

La domanda dovrà essere compilata esclusivamente attraverso la piattaforma informatica che sarà attiva dalle ore 14:00 di martedì 7 aprile sul sito di Sport e Salute.

La procedura prevede tre fasi:

la prenotazione: per prenotarsi è necessario inviare un SMS con il proprio Codice Fiscale al numero che sarà disponibile da martedì 7 aprile su www.sportesalute.eu, (leggi qui l’informativa relativa alla privacy). Dopo aver inviato l’SMS, si riceverà un codice di prenotazione e l’indicazione del giorno e della fascia oraria in cui sarà possibile compilare la domanda sulla piattaforma;
l’accreditamento: per accreditarsi è necessario disporre di un proprio indirizzo mail, del proprio Codice Fiscale e del codice di prenotazione ricevuto a seguito dell’invio dell’SMS;
la compilazione e l’invio della domanda: subito dopo l’accreditamento, sarà possibile accedere alla piattaforma, compilare la domanda, allegare i documenti e procedere con l’invio.

In attesa della pubblicazione della piattaforma, ti consigliamo di:

caricare sul tuo computer, tablet o telefono il pdf dei documenti che andranno allegati (documento identità, contratto di collaborazione o lettera di incarico o prova dell’avvenuto pagamento della mensilità febbraio 2020);
avere a disposizione i tuoi dati essenziali, tra cui: Codice Fiscale, recapiti di posta elettronica e telefonici, residenza e IBAN per l’accredito della somma;
disporre dei dati relativi alla tua collaborazione sportiva, tra cui: nominativo delle parti contraenti, decorrenza, durata, compenso e tipologia della prestazione;
conoscere l’ammontare complessivo dei compensi sportivi ricevuti nel periodo d’imposta 2019;
accertarti che il rapporto di collaborazione per cui intendi presentare la domanda di indennità rientri, ai sensi dell’art. 2 del Decreto Ministeriale, nell’ambito di cui all’art. 67, comma 1, lettera m), del decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917 e che sia presso Federazioni Sportive Nazionali, Enti di Promozione Sportiva, Discipline Sportive Associate, oppure presso Società e Associazioni Sportive Dilettantistiche;
verificare che sussistano tutti gli altri requisiti di legge richiesti (esempio: non avere diritto a percepire altro reddito da lavoro per il mese di marzo 2020, non essere pensionato, non essere co.co.co iscritto alla gestione separata INPS, non essere percettore del Reddito di Cittadinanza, etc.);
disporre del codice fiscale o della Partita Iva della Associazione/Società/Organismo Sportivo per cui si presta la collaborazione;
verificare, se collabori con un’Associazione o una Società Sportiva Dilettantistica, che sia iscritta al Registro del CONI;
verificare, se collabori con una Federazione Sportiva Nazionale, una Disciplina Sportiva Associata o un Ente di Promozione Sportiva, che sia riconosciuto dal CONI.

L’indennità sarà erogata direttamente da Sport e Salute sul conto corrente indicato dal richiedente in fase di presentazione della domanda. Le indennità saranno erogate sino a concorrenza del fondo di 50 milioni di euro riconosciuti alla Società per l’erogazione delle indennità.

Per ricevere informazioni ulteriori, in attesa che la piattaforma sia online, puoi scrivere all’indirizzo mail curaitalia@sportesalute.eu e seguire il canale Telegram: https://t.me/SporteSalute.

Comitato regionale umbria